Racconti Erotici » Prime Esperienze » Spettacolo in spiaggia

Spettacolo in spiaggia

Vi racconto di una bella giornata al mare trascorsa con la mia compagna l’estate scorsa…

Eravamo in spiaggia a goderci il sole sui nostri lettini e intorno a noi c’era un bel po’ di gente; gruppi di giovani, coppie mature e famiglie. A un certo punto vidi arrivare una coppia che si posizionò a pochi metri da noi. Lui era un tipo sui sessanta, distinto e dal tono serio, lei era molto più giovane, forse aveva massimo trent’anni. Era una tipa mora dal fisico sodo con una bella terza di seno e un bel culetto a mandolino. Annalisa la mia compagna notò la differenza di età tra i due e mi bisbigliò:
-hai visto le donne cosa fanno per i soldi!? secondo me quella tipa sta con lui ma quando ne ha l’occasione sa divertirsi con altri uomini più giovani!
-beh cara non è una novità!

Stavo leggendo il giornale tranquillamente quando sentii i ragazzi intorno a me mormorare e sghignazzare; mi volsi a guardarli e notai che tutti ammiravano la moretta la quale tutta bagnata dopo il bagno si era slacciata il top del bikini mettendo in bella vista le tette.

La guardai per un attimo e devo ammettere che non era niente male! Aveva il seno completamente abbronzato cosa che mi fece dedurre che in spiaggia stava sempre in topless; il colore dei suoi capezzoli non si distingueva dalla pelle ma la forma però si! Erano rivolti all’insù ed erano molto appuntiti di una lunghezza sproporzionata, credo di circa tre centimetri.

Annalisa mi guardò e fece:
-che c’è non hai mai visto un seno nudo!? eppure il mio è più grosso! non credi!?
-certo cara ma sai una donna in topless in pubblico attira sempre l’attenzione!
-fossi in lei mi rimetterei il top visto che tutti qui intorno la fissano e fanno battutine!
-tesoro si vede che è abituata a stare in topless e a sentire commenti un po’ spinti!
-beh certo a te poi fa piacere guardarla! sarebbe un peccato se si coprisse!
-ma che dici cara! lo sai che per me sei bellissima e sexy anche se non ti spogli in pubblico!
Dopo un po’ la ragazza passò davanti a noi con una bibita in mano poggiandola sul suo lettino e nel chinarsi mi mise in faccia quel culetto sodo in mezzo al quale passava il sottile filo del costume. Che spettacolo!

Prima di sedersi si slacciò di nuovo il top e stavolta la vista dei suoi chiodi all’insù era frontale e completa!

I ragazzi dietro di noi ancora una volta a mormorare e le loro frasi mi fecero ridere!

Annalisa stizzita disse:
-ti stai divertendo vero stamattina! la ragazza ti ha messo di buon umore!
-cara ma io sto ridendo per le battute dei ragazzi!
-ok tu divertiti e goditi lo spettacolo io vado a farmi una doccia- disse con aria stufata
Si alzò e prese con se’il telefono e la lozione per il corpo.
Io intanto ripresi la mia lettura quando dopo circa dieci minuti mi squillò il telefono; era Annalisa che disse:
-caro voglio mostrarti una cosa, guarda verso gli spogliatoi.
Rivolsi lo sguardo verso quella zona e vidi una cosa inaspettata!

Annalisa stava uscendo dai camerini e veniva verso di me. Stava a tette nude con in mano il top del costume, il cellulare e la lozione che si era spalmata abbondantemente sul corpo bagnato e in particolare sulle tette. Rimasi allibito anche perché era la prima volta che la vedevo in topless in mezzo alla gente.

I ragazzi vicino la guardavano a bocca aperta senza dire una parola e sinceramente avevano ragione. Le tette di Annalisa erano quarta taglia a forma di boccia e i suoi capezzoli erano di un diametro di circa tre centimetri con una punta carnosa al centro. L’effetto della lozione la rendeva una vera porca. Aveva le tette metà abbronzate e metà bianche e con l’effetto lucido era difficile distinguere i capezzoli rosa chiaro dalla pelle. Camminava tra la gente disinvolta a testa alta come se volesse chiedere a tutti -che ve ne pare?-

Si fermò davanti a me sorridendomi e avendo di fronte a se il gruppo di guardoni finse di porgermi le sue cose:
-caro me le reggi per favore!?

Rimase in piedi accanto a me a spalmarsi altra lozione sulle tette. La fissavano tutti e lei lo sapeva e se ne compiaceva.
Si spingeva le tette prima verso l’alto e in basso e dolcemente si soffermava con le dita sui capezzoli stringendoli leggermente.

Stavo assistendo allo spettacolo di una vera troia…tutti la fissavano e forse come me tutti avevano il cazzo duro!
Mi guardò con un sorriso malizioso e fece:
-tutto bene!? come va qui!?
-benissimo cara!

Si sdraiò restando con le tette nude al sole che le rendeva lucenti e arrapanti e disse:
-ci voleva una giornata del genere mi sto divertendo!

Racconto inserito da: Marco

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (6 voti, giudizio medio: 3,17 di 5)

Un commento

  1. natale fiorella

    Più che troia una vera stronza !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *