Robot Penis, il pene robot
Home » Per Lui » Robot Penis, il pene robot
Robot Penis, il pene robot

Robot Penis, il pene robot

Dal progetto della Scuola Superiore di Sant’Anna arriva Robot-Penis, il pene robotico per riacquistare il piacere sessuale maschile.

Robot Penis, il pene robotico che si controlla con il pensiero

Una protesi per recuperare le funzionalità del pene, è questo lo scopo del progetto della scuola superiore di Sant’Anna di Pisa portato avanti da tre dottorandi, una notizia importante anche per chi intende cambiare sesso o per chi fino ad ora è ricorso alla falloplastica, un semplice intervento di ricostruzione del pene. I tre ricercatori spiegano che si tratta di un progetto in via di sviluppo che potrebbe rivelarsi dominante nel campo della chirurgia e consisterebbe in un meccanismo di erezione che si attiva in maniera naturale restituendo anche un interessante piacere sessuale.

Robot Penis, come funziona?

Grazie alla biorobotica, ai materiali smart e biocompatibili, la protesi potrà essere dotata di un sistema di movimento e uno di sensorizzazione molto curati consentendo così delle funzioni che si avvicinano il più possibile a quelle dell’organo naturale. In questo modo la persona potrà controllare la protesi tramite gli impulsi nervosi e il pensiero, garantendo così un piacere sessuale unico, un sistema di sensorizzazione innovativo e tecnologico. Grazie al Robot Penis il paziente recupererebbe la percezione del piacere in modo totale, una novità rispetto alla chirurgia tradizionale del pene dove invece la libido è limitata e l’erezione è controllata manualmente.

Da dove nasce l’idea della protesi per il pene?

L’idea nasce per gioco dopo aver realizzato robot supertecnologici e protesi per le mani, un progetto che nasce con l’obiettivo di fornire una soluzione, o meglio ancora un’alternativa alla chirurgia tradizionale per coloro che desiderano cambiare sesso o per i pazienti affetti da carcinomi, che hanno subito una penectomia.

E voi cosa ne pensate del pene robotico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *