Home » Per Lei » Le cose che dovresti fare al suo pene
Le cose che dovresti fare al suo pene

Le cose che dovresti fare al suo pene

Toccare un pene e portarlo all’erezione e poi all’eiaculazione non è un compito molto difficile, eppure esistono dei corsi a riguardo, che illustrano varie tecniche erotiche per dare piacere agli uomini solamente con le mani. Se volete trasformare la masturbazione del membro maschile in una vera e propria arte, queste cinque tecniche vi saranno sicuramente d’aiuto.

Le 5 migliori tecniche per masturbarlo

Il tergicristallo. Scegliete un olio per massaggi (noi consigliamo sempre quello di cocco) e spalmatelo sul ventre del vostro partner, appena sopra l’osso pubico e tirate delicatamente il suo scroto verso il basso. Con la mano portante, afferrate gentilmente il pene e spostatelo piano da destra a sinistra. È una tecnica strana, ma inaspettatamente eccitante per l’uomo.

L’ok. Fate il segno dell’ok con la mano, ponendo il pollice contro l’indice e formando un cerchio con le dita – saranno le uniche due dita con le quali lo toccherete. Focalizzate il vostro massaggio su tutto il glande, con estrema delicatezza. Questa è una delle parti più sensibili del corpo maschile e, se sarete troppo violente, potreste trasformare il piacere in dolore.

Il würstel in carrozza. Afferrate la base del suo membro con una mano e la parte superiore con l’altra, assicurandovi che entrambe le vostre mani siano abbastanza vicine da toccarsi. La presa deve essere salda, abbastanza stretta, ma non troppo. Procedete muovendo le mani, contemporaneamente, su e giù. Questa tecnica darà un piacere estremo anche ad un uomo ipodotato.

La lucidatura del casco. Reggete il pene del vostro partner con una mano in una presa ben salda, mentre posizionate l’altra mano sulla punta del suo membro, in modo che tocchi il centro del vostro palmo. Dopodiché dovrete semplicemente eseguire dei lenti e sensuali movimenti circolari con questa mano. Questa tecnica è semplice e vi permette anche di rilassare la mano più stressata durante una lunga sessione di masturbazione.

Accendere il fuoco. Questa è una tecnica da non eseguire mai su un membro asciutto. Ricordatevi sempre di utilizzare una buona quantità di olio di cocco – che risulta essere ancora il migliore amico durante la masturbazione maschile. Ponete le mani tese su entrambi i lati del pene, poi iniziate a strofinare avanti e indietro, come quando cercare di accendere il fuoco con un ramoscello. Questa tecnica porta ad un piacere maggiore quando tenete le dita chiuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *