Home » Per Lei » Orgasmare per 15 minuti? È possibile!
Meditazione orgasmica

Orgasmare per 15 minuti? È possibile!

Secondo un recente articolo di una nota testata giornalistica femminile, alcune donne affermano di essere in grado di orgasmare per 15 minuti di fila.

Facciamo un passo indietro e andiamo a vedere come nasce questa tecnica. Pare si tratti di una forma di meditazione, conosciuta come OM, ovvero Orgasmic Meditation (meditazione orgasmica). Questo tipo di meditazione è altamente erotica e non si può fare da sole: serve, infatti, l’ausilio di un partner.

Preparare la superficie

Srotolate un tappeto da yoga a terra, metteteci sopra un cuscino per la testa e un paio di cuscini di supporto ai lati, ad altezza fianchi. Vi serviranno anche un asciugamano, un timer e il vostro lubrificante preferito.

Posizionarsi

Stendetevi, appoggiando la testa sul cuscino e tenendo le gambe flesse. Il vostro partner si siederà sul cuscino alla vostra destra, scavalcando il vostro busto con la gamba sinistra. In questo modo, potrete schiudere le gambe ed appoggiarne una tra le sue e l’altra sul cuscino libero. La pianta del vostro piede sinistro dovrà toccare quella del piede destro del partner.

La tecnica

Da questa posizione, con le gambe divaricate, tutti vostri punti più sensibili saranno facilmente raggiungibili. Il primo compito del vostro partner sarà quello di descrivervi tutto ciò che vede tra le vostre gambe, minuziosamente. Poi dovrà iniziare a “strizzare” delicatamente le vostre cosce, per liberarle dalle tensioni muscolari, alternando il movimento a delle carezze su tutta la gamba, fino all’interno coscia.
A questo punto, il partner vi avviserà che sta per toccarvi e imposterà il timer per 13 minuti. Dovrà portare la mano destra in basso, rispetto alla vostra vagina, tenendola lievemente aperta con il pollice, mentre posa il resto della mano lungo la base del vostro sedere. Dopo aver intinto l’indice sinistro nel lubrificante, dovrà passarlo su tutto il clitoride, titillandolo e strofinandolo delicatamente e lentamente dal basso verso l’alto. La parete da stimolare maggiormente è quella in alto, lievemente celata sotto il prepuzio/cappuccio clitorideo.

Comunicate, durante tutto il procedimento e, alla fine dei 13 minuti, l’intensità del tocco dovrà aumentare per i restanti 2 minuti. Dopodiché, il partner dovrà portare il palmo della mano destra sulla vostra vagina e spingere con la sinistra sopra di essa. Poi potrà pulire tutto con l’asciugamani.

Avvertenze

Questo è un processo lungo che prevede pratica, dedizione e pazienza da parte del/la vostro/a partner. Non è una cosa da affrontare frettolosamente e, soprattutto, potrebbe non dare subito i risultati desiderati. Probabilmente raggiungerete un orgasmo, ma se riuscirete a godere per 15 minuti al primo tentativo, potete considerarvi molto fortunate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *