Home » Per Lui » Il francobollo dell’amore per dire addio all’ansia da prestazione
Il francobollo dell’amore per dire addio all'ansia da prestazione

Il francobollo dell’amore per dire addio all’ansia da prestazione

Arriva anche in Italia il “francobollo dell’amore” che si scioglie in bocca e in pochi minuti risolve i problemi di disfunzione erettile e ansia da prestazione. Scopriamo di cosa si tratta!

Appena arrivato nelle farmacie d’Italia, il francobollo dell’amore è una piccola pellicola a forma di rettangolo a base di sildenafil che, rispetto alle tradizionali “pillole dell’amore“, come il Viagra, si scioglie e viene assorbita in un attimo con effetti garantiti nel giro di una ventina di minuti circa. Oltre alla rapidità di assorbimento, questi speciali francobolli si differenziano anche per il fatto che è possibile consumare cibo e alcolici prima e durante la loro assunzione.

L’azione del francobollo dell’amore

I francobolli dell’amore sono in pratica degli inibitori della fosfodiesterasi 5, un enzima presente nella muscolatura del tessuto cavernoso del pene che consente una maggiore concentrazione di ossido nitrico che a sua volta porta alla vasodilatazione permettendo così all’uomo con deficit erettile di avere un’erezione. Questo è quanto afferma Gabriele Antonini, urologo presso l’Università La Sapienza di Roma.

I consigli degli esperti

Anche i farmacisti confermano che prima gli uomini erano più timidi nel richiedere questo genere di farmaci, oggi invece ne fanno richiesta quasi come se stessero chiedendo un’aspirina. Sono ancora molti però gli uomini che soffrono di problemi di tipo sessuale (circa il 30%): il 7,5% soffre di eiaculazione precoce, il 7,6% di disturbi testicolari o calo della libido e il 15,5% di DE, ovvero di disfunzione erettile. Gli esperti consigliano sempre una visita approfondita in quanto in molti casi questi problemi rappresentano il campanello d’allarme di altre patologie come quelle metaboliche, neurologiche e arteriosclerotiche. Inoltre, bisogna aggiungere che spesso questi disturbi sessuali possono avere un’origine psicologica: la tanto temuta “ansia da prestazione” ha un certo effetto sui pazienti che credono di avere un problema sessuale o soffrire di disfunzione erettile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *