Home » Per Lui » La vita di un accompagnatore raccontata da uno di loro
La vita di un accompagnatore raccontata da uno di loro

La vita di un accompagnatore raccontata da uno di loro

Molti ragazzi credono, erroneamente, che la vita di un accompagnatore sia una strada semplice per fare molti soldi o per fare sesso con tante donne diverse. In realtà, un accompagnatore ha una sorta di codice, delle responsabilità alle quali non può rifiutarsi e deve impegnarsi molto per accontentare le sue clienti.

Anthony è un accompagnatore ed ha deciso di rivelare al mondo i segreti della sua professione, e quindi del suo stile di vita. “Per essere un accompagnatore bisogna essere preparati a sufficienza,” dice lui, “in modo da poter garantire ad una donna un’esperienza fantastica, sia tra le lenzuola che fuori.” Se volete sapere come ci riesce, continuate a leggere.

Lei “viene” prima

Sarà anche un cliché, ma su questa regola non ci possono essere obiezioni. Un accompagnatore mette da parte il suo ego per dare alla cliente una fuga temporanea. Non tutte cercano un’intimità fisica, ma sicuramente vogliono sentirsi speciali, al sicuro. “Lei viene prima, a letto e nella vita.”

Energia e buon umore

Le donne sono molto empatiche, generalmente. Una sensazione negativa può destabilizzarle. Un accompagnatore deve mantenere un certo equilibrio mentale per farle sentire a proprio agio.

Ascolta il doppio

Un buon accompagnatore deve saper controllare un dialogo, ascoltando ogni cosa con minuziosa attenzione. Quando interviene, deve far sentire la propria cliente come la star dello show.

Uomo e gentiluomo

L’accompagnatore perfetto è un cavaliere rispettoso, un gentleman carismatico: il perfetto connubio tra uomo sicuro di se e galante gentiluomo. Allo stesso modo, nonostante stia fornendo un servizio, deve essere abile nell’arte della seduzione e far sentire la propria cliente speciale e desiderata.

Il miglioramento

Un accompagnatore deve sempre migliorarsi. Il suo aspetto deve essere impeccabile ed attraente, le sue tecniche di seduzione, le pratiche sessuali che è in grado di eseguire, devono essere costantemente aggiornate. Il miglioramento viene raggiunto con l’esperienza, ma anche attraverso l’esercizio fisico e lo studio vero e proprio.

“Insomma, fare l’accompagnatore non significa portare tante donne all’orgasmo o guadagnare denaro divertendosi,” dichiara Anthony. “Bisogna esserci portati ed impegnarsi, come per qualsiasi altro lavoro.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *