Home » Per Lui » Le basi della masturbazione femminile
Le basi della masturbazione femminile

Le basi della masturbazione femminile

La masturbazione femminile è un’arte complicata. Una donna sa esattamente come toccarsi per raggiungere l’orgasmo, ma voi sapreste farla urlare di piacere solo con le mani? Se la risposta è no, questa piccola guida vi aiuterà a cambiare totalmente le carte in tavola.

Unghie pulite e corte

Le donne prestano sempre molta attenzione alle mani degli uomini -chissà perché- e dovreste farlo anche voi. Il primo passo per dare piacere alla vostra partner con le mani è infatti quello di avere le unghie corte, limate e pulite. In caso contrario, la sensazione per lei potrebbe essere sgradevole o addirittura dolorosa.

Iniziate dal clitoride

Il clitoride è il centro del piacere nel corpo femminile, quindi siate pronti ad utilizzare due dita (indice e medio) per massaggiarlo con movimenti morbidi e circolari. Quando lei sarà abbastanza eccitata vedrete e sentirete il suo clitoride gonfiarsi. Aumentate la velocità appena notate questi segnali positivi e non perdete le concentrazione.

Il dito medio del piacere

Il dito medio non serve solo a mimare espressioni poco cortesi: quando la vostra donna è calda, inseritelo nella sua vagina e muovetelo fuori e dentro come se la steste penetrando con il vostro membro. Se il suo corpo risponde bene, aumentate la velocità gradualmente.

Se uno è bene, due è meglio

A questo punto dovrete occuparvi di trovare e stimolare il suo punto G e per raggiungere quest’obiettivo utilizzerete due dita: il medio e l’indice. Tenete il palmo verso l’alto mentre la penetrate con le due dita unite e piegatele lievemente, seguendo un ritmo regolare; il movimento è lo stesso di quando invitate una persona ad avvicinarsi a voi. Iniziate lentamente e gentilmente ed aumentate velocità e pressione gradualmente.

Aumentate il piacere

Quando lei è abbastanza lubrificata, portate le vostre dita fuori (fino alla parte inferiore del clitoride) e dentro di lei, ripetutamente. Se non dovesse essere sufficientemente bagnata, potete utilizzare un lubrificante a base d’acqua o leccarvi le dita prima di proseguire.

Usate entrambe le mani

L’altra mano non deve in alcun modo stare ferma. Utilizzate pure una mano per eseguire i movimenti sopracitati, mentre con l’altra continuate a stimolare il suo clitoride, ad accarezzarle l’inguine e l’interno coscia. Non ci sono regole precise per l’altra mano: l’importante è permetterle di partecipare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *