Home » Cose Pepate » C’è differenza tra pansessuale e bisessuale?
chi sono i bisessuali e i pansessuali

C’è differenza tra pansessuale e bisessuale?

La parola “pansessuale” viene utilizzata molto, ormai, durante le conversazioni sull’identità di genere, ma non sempre le viene attribuito il suo vero significato. Se vi state chiedendo qual è il vero significato di questa parola e in che modo differisce dalla bisessualità e da altre etichette di genere, siete nel posto giusto.

Il concetto di pansessualità è stato reso noto da Sigmund Freud all’inizio del ventesimo secolo, ma il suo utilizzo del termine riguardava la convinzione che tutti i comportamenti umani fossero guidati dagli istinti sessuali. Oggi, pansessuale significa che una persona è attratta da persone di ogni sesso o genere. Ovviamente, ciò non significa che un pansessuale troverà attraente chiunque. Semplicemente, potrà provare sentimenti di attrazione sentimentale e sessuale verso una persona, qualsiasi sia la sua identità di genere.

Ma la pansessualità è diversa dalla bisessualità. In passato, si diceva bisessuale colui o colei che era attratto sia da donne che da uomini. Tuttavia, la definizione di tale termine si è evoluta nel tempo. Ora per bisessuale si intende chiunque sia attratto da persone di più di un’identità di genere (non solo uomini e donne).

La differenza tra i pansessuali e i bisessuali consiste nel fatto che i primi possono essere attratti da tutte le identità di genere, mentre i secondi sono attratti da più di un genere, ma non da tutti. Ecco perché i termini non sono intercambiabili. Sono unici e significano molto per coloro che si identificano in una di queste etichette.

I termine pansessuale è, praticamente, utilizzato per tutti coloro che non intendono etichettarsi in un genere preciso – sarà un controsenso, ma in fin dei conti siamo noi quelli che trovano un nome per ogni cosa. Quindi, se sentite di potervi innamorare o di poter provare attrazione sessuale per una persona di qualsiasi genere, non siete bisessuali, ma pansessuali. Se, invece, vi sono alcune identità di genere verso le quali non provate attrazione, ma apprezzate comunque più di un genere, siete bisessuali.

Le etichette saranno anche scomode, ma il fatto che stiano diventando così comuni e diffuse anche tra star e supereroi (deadpool si definisce pansessuale), testimonia come si stia finalmente andando sempre più verso un apertura della società alle più variegate sessualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *