Home » Per Lei » Vaginal kung-fu: il sollevamento pesi pelvico che migliora l’orgasmo
Vaginal kung-fu donna

Vaginal kung-fu: il sollevamento pesi pelvico che migliora l’orgasmo

Se vi diciamo Vaginal kung-fu, cosa vi viene in mente? Esatto! Si tratta di sollevamento pesi con la vagina. Kim Anami, professionista nonché campionessa di questa specialità molto particolare, ci svela tutti i suoi effetti benefici.

Molte di voi non riusciranno a crederlo ma sollevare i pesi con i genitali femminili pare abbia effetti benefici su tutto il corpo della donna. Ad affermarlo è la sex coach Kim Anami, che spiega: “Avere una vagina forte ed allenata comporta molti benefici per la salute psicofisica e voglio farlo capire alle persone in maniera giocosa e provocante”. Secondo Kim, ben il 90% delle donne non sarebbero consapevoli dei vantaggi di un pavimento pelvico allenato e utilizzerebbero la propria vagina solo in modo parziale.

Ecco allora per le meno esperte una carrellata di vantaggi del sollevamento pesi pelvico:

  1. Può essere integrato con gli esercizi di Kegel.
  2. Migliora l’orgasmo, non solo per la donna ma anche per l’uomo, in quanto è risaputo che un pavimento pelvico forte migliora la vita sessuale di coppia e favorisce l’aumento della libido.
  3. Contribuisce a migliorare l’incontinenza urinaria.
  4. Rafforza la zona pelvica dopo un parto.
  5. Previene il prolasso degli organi pelvici.

Tra le altre cose che la campionessa di Vaginal kung-fu riesce a fare con una vagina allenata rientra anche il lancio di palline da ping pong. L’unica sua vera raccomandazione è quella di praticare questo sport con cautela e in totale sicurezza per evitare spiacevoli inconvenienti, che possono diventare anche pericolosi.

Attualmente Kim Anami è impegnata ad entrare nel Guinness dei Primati con il suo singolare sport che sta promuovendo in un tour in giro per il mondo, dove si fa fotografare mentre solleva diversi oggetti legati alle culture dei Paesi visitati.

Che dite? Vi è venuta o no la voglia di provare Vaginal kung-fu?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *