Home » Per Lei » Posizioni con cui non raggiungi l’orgasmo e come migliorarle
posizioni orgasmo lei

Posizioni con cui non raggiungi l’orgasmo e come migliorarle

Come sapete, è possibile fare del sesso estremamente soddisfacente e di non riuscire comunque a raggiungere l’orgasmo. Anche il contatto con la pelle, la vista, i suoni e la connessione emotiva con il partner possono contribuire a dare piacere, ma il raggiungimento dell’orgasmo è un obiettivo importante durante il sesso.

A volte sono le posizioni stesse ad impedire il raggiungimento dell’orgasmo. Ciò avviene soprattutto per quelle posizioni che non permettono la stimolazione diretta del clitoride. Tuttavia, non tutte sono disposte a rinunciare alle loro posizioni sessuali preferite per un lieto fine. La buona notizia è che non serve: basta infatti correggerle per aumentare le possibilità di raggiungere un orgasmo esplosivo.

Se non riuscite a raggiungere l’estasi con una posizione come il missionario, provate a far indossare al vostro partner un anello vibrante per il pene – ne gioverete entrambi. In alternativa potete invertire i ruoli e passate voi, sopra, tenendo le gambe stese. Questa posizione vi permetterà di strofinare il vostro clitoride sul suo corpo ad ogni movimento.

Se la posizione che vi impedisce di arrivare al lieto fine è quella della cavalcata al contrario, provate ad utilizzare le vostre mani o un vibratore per stimolare il clitoride. Se volete evitare i sex toys, potete semplicemente inclinare il busto in avanti, inarcando la schiena come se vi steste stiracchiando. Voi proverete più piacere e il vostro uomo godrà di una delle sue visuali preferite, con un colpo solo.

L’angolo di penetrazione del sesso in piedi, non è propriamente pro-orgasmo, nonostante questa posizione sia molto eccitante.  Provate ad utilizzare una sedia o qualsiasi altra superficie come sostegno per una gamba, mentre divaricate maggiormente l’altra: noterete subito un’enorme differenza!

Alcune donne non raggiungono l’orgasmo con la pecorina, nonostante questa sia una delle posizioni migliori per stimolare il punto G. Se questo è il vostro caso, oltre a stimolare il clitoride con una mano o con un vibratore, potete chiedere al vostro partner di essere meno irruento. Le spinte ideali per la pecorina sono brevi, veloci, consistenti e cadenzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *