Home » Per Lei » Quali sono le differenze tra desiderio femminile e desiderio maschile?
desiderio lui e lei

Quali sono le differenze tra desiderio femminile e desiderio maschile?

Le differenze tra il desiderio femminile e il desiderio maschile sono tante e coinvolgono fattori fisici e mentali. Scopriamole!

Il desiderio sessuale è il cuore della sessualità senza il quale una storia si trasformerebbe presto in un’amicizia. I fattori a livello fisico e mentale, che lo scatenano, sono differenti: sentimenti, stile di vita, ormoni, fantasie sessuali, educazione.

Agli uomini, ad esempio, piace fare sesso la mattina, mentre alle donne piace farlo la sera. A lei piacciono i preliminari, mentre lui va dritto al sodo!

Quanto influenzano gli ormoni?

Il testosterone è l’ormone per eccellenza che regola il desiderio sessuale femminile e maschile, presente sia nei testicoli dell’uomo che nelle ovaie della donna. Le donne, di solito, hanno un tasso più basso di testosterone ma ciò non significa assolutamente che hanno anche un minor desiderio sessuale. Al contrario, il corpo femminile è molto più sensibile agli ormoni maschili.

Durante il ciclo mestruale, gli sbalzi ormonali incidono molto sull’intensità del desiderio sessuale femminile il quale aumenta nei giorni precedenti l’ovulazione con un picco di estrogeni che porta l’eccitazione delle donne al massimo.

Anche i fattori psicologici, come educazione, religione e cultura, influiscono molto sul desiderio femminile in quanto le donne si sentono, ancora oggi, meno libere di esprimere i loro istinti sessuali rispetto agli uomini, che sono invece molto più impulsivi.

L’età è un altro fattore da tenere in considerazione. Negli uomini, infatti, il desiderio sessuale inizia durante la pubertà, con le prime masturbazioni, e tende a diminuire dopo i 50 anni, con l’arrivo dell’andropausa che abbassa il livello di testosterone. Nelle donne, invece, il desiderio nasce più tardi e aumenta con l’esperienza verso i 35 anni per poi scemare con la menopausa che provoca un calo della libido.

Qual è il momento migliore per fare sesso?

Il testosterone negli uomini aumenta del 30% in più la mattina, per questo hanno voglia di fare sesso proprio nelle prime ore dell’alba. Le donne, invece, per provare eccitazione devono sentirsi rilassate e senza pensieri. Ecco perché il momento migliore per loro è la sera, dopo essere tornate dal lavoro e aver messo i figli a letto.

Se all’inizio il partner non ha voglia basta stuzzicarlo con coccole e carezze e il desiderio verrà da sé perché come dice il proverbio “l’appetito vien mangiando” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *