Home » Per Lui » Scrotox, il botox per le parti intime maschili
scrotox

Scrotox, il botox per le parti intime maschili

Anche l’uomo ha bisogno di sentirsi a proprio agio e difatti ricorre allo scrotox, il botox per i testicoli. Scopriamo cos’è e a cosa serve!

Sono sempre di più gli uomini che desiderano essere perfetti esteticamente, anche lì in basso. In Italia arriva lo scrotox, un piccolo intervento di chirurgia estetica che ringiovanisce le parti intime maschili ed è in grado di risolvere fastidiosi difetti estetici o riguardanti la salute degli uomini.

Se le donne possono ringiovanire facendosi iniettare il botox sul viso, ora gli uomini possono farlo con lo scrotox: l’unica differenza è che lo scrotox si effettua solo allo scroto, ossia ai testicoli.

Secondo gli esperti in medicina lo scrotox è un intervento chirurgico utile per eliminare l’eccessiva sudorazione dalle parti intime maschili, eliminando così un fastidioso problema. Inoltre il botox allo scroto sarebbe utile anche per aumentare le dimensioni dei testicoli grazie al rilassamento delle pareti che favorisce il ringiovanimento dei genitali maschili. Secondo altri invece lo scrotox eliminerebbe la sudorazione, ma non le rughe dalle parti intime, a causa della pelle in eccesso in quella zona. Per rimuoverle del tutto bisognerebbe richiedere una vera e propria operazione chirurgica e sentire prima il parere di un medico esperto.

Nonostante queste contraddizioni e il costo elevato dell’intervento (ben 3.000 euro circa), le richieste per lo scrotox sono in continuo aumento. Più in generale sono in crescita le operazioni chirurgiche ed estetiche per entrambi i sessi. La percentuale più alta deriverebbe dagli uomini che desiderano ringiovanire proprio come le donne e sentirsi più a loro agio anche nella vita sessuale. È un dato di fatto che, nonostante le spese o i lunghi interventi, ciò che oggi conta sempre di più è l’apparire a tutti i costi, anche quando le persone cercano di migliorarsi fino a risultare ridicoli.

E voi cosa ne pensate dello scrotox?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *