Home » Per Lei » I migliori preliminari per il punto G
preliminari-stimolazione-punto-G

I migliori preliminari per il punto G

Sapevate che esistono degli efficaci preliminari per la stimolazione del punto G in modo da raggiungere un orgasmo più intenso? Scopriamoli subito!

Sappiamo tutti ormai cos’è e dove si trova il punto G ma in pochi forse sanno esattamente come stimolarlo al meglio e quali sono i punti giusti da toccare per far provare alle donne un piacere più profondo, rispetto a quello provato con la penetrazione del pene. Uno dei metodi più conosciuti dagli amanti dei preliminari è la stimolazione manuale per il punto G, che consiste nel massaggiare la parete interna della vagina, spingendo verso la vescica e tenendo le dita un po’ ricurve. La pressione esercitata sulla parete vaginale, se stimolata in modo continuo, provoca delle vere e proprie eiaculazioni, il cosiddetto “squirting”, e in alcuni casi anche orgasmi multipli. La sensazione che prova la donna in quel momento è simile all’istinto di urinare, cosa del tutto normale. Per superare questa sensazione l’uomo può accarezzare contemporaneamente il clitoride, in questo modo il corpo femminile si abituerà pian piano ai nuovi piaceri.

Quali sono le posizioni più adatte per stimolare il punto G?

Oltre alla stimolazione manuale, esistono anche delle posizioni sessuali in grado di stimolare il punto G sono:

  • la pecorina, con la donna piegata in avanti o in piedi, in modo che il pene sia spinto verso la parete della vagina;
  • il missionario ad angolo retto, dove lei appoggia le gambe sulle spalle del suo uomo mentre lui può stimolare il clitoride;
  • il missionario in ginocchio, con lui che spinge le gambe piegate della donna contro il busto. È la variante ideale per stimolare il punto G e favorire l’orgasmo femminile in quanto la penetrazione risulta più profonda e la vagina più stretta;
  • l’amazzone a ponte, quando lei si regge con le braccia, mentre è seduta sopra di lui, e si muove oscillando avanti e dietro.

Naturalmente, durante la stimolazione del punto G, ogni donna riesce a provare piacere in modo diverso: per trovare la posizione ideale l’importante è sperimentare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *