Home » Per Lui » Tickling, il solletico erotico per farla impazzire a letto
tickling

Tickling, il solletico erotico per farla impazzire a letto

Il tickling è l’ultima frontiera dell’eros. Il solletico diventa erotico, insomma un vero e proprio strumento del piacere. Ma conosciamo meglio questa nuova pratica sessuale!

Se soffrite il solletico allora il tickling fa proprio al caso vostro! Sì, perché dovete sapere che il solletico erotico è un preliminare molto stuzzicante, oltre ad essere una pratica erotica diffusissima in tutto il mondo, conosciuta con il nome di “knismolagnia”, che indica appunto la stimolazione sessuale che avviene durante il solletico. Questo gioco erotico ha origini antiche tanto da essere stato praticato anche dall’imperatrice russa, Caterina La Grande, una fan accanita del tickling, che amava farsi sfiorare dai suoi servi con ampi ventagli di piume.

In realtà, il tickling è una pratica sessuale molto più dolce, giocosa e meno rigida del sadomaso in quanto comporta un senso di sottomissione e di abbandono trasformandolo in un gioco divertente, provocante e coinvolgente, soprattutto per chi è amante del feticismo.

Questo gioco, di solito, viene messo in pratica più dalle coppie affiatate e di lunga data che vogliono ritrovare una certa complicità sessuale persa durante il corso degli anni. Insomma, non è un gioco adatto per il sesso occasionale, quello “mordi e fuggi”, per intenderci.

Lo scopo del tickling è quello di sedurre e stuzzicare il proprio partner, in particolare la donna, con movimenti lenti e piacevoli grazie all’uso delle mani, delle dita, della lingua, dei capelli sciolti, che sfiorano il corpo, o di piccoli oggetti come piume, forchette, spazzole o spazzolini da denti. In questo modo il solletico provoca disinibizione per via delle risate e della libido provata allo stesso tempo, che non deve necessariamente concludersi con un rapporto sessuale.

Ed è proprio in questi momenti che il partner cerca di capire quando continuare, quando smettere o quali sono le zone più erogene della sua Lei mettendo in gioco complicità, seduzione e confidenza.

E voi cosa ne pensate del tickling? Vi stuzzica l’idea?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *