Home » Vita di Coppia » Posizione del 69: come mai vi piace tanto?
posizione 69 sesso

Posizione del 69: come mai vi piace tanto?

Il sesso orale è una pratica che piace tanto agli uomini quanto alle donne e la posizione del 69 permette, ad entrambe le parti, di riceverlo e donarlo. Ma perché il sesso orale e questa posizione in particolare piacciono così tanto?

I più ingenui, probabilmente, risponderanno che si tratta semplicemente di gusti. Secondo dei recenti studi, tuttavia, il sesso orale e soprattutto la posizione del 69, piacciono molto a uomini e donne per ragioni che vanno oltre al semplice gusto.

Il sesso orale per l’uomo

La ragione per la quale all’uomo piace praticare sesso orale, sembra essere di tipo territoriale. Pare infatti che sia convinzione comune che una donna pienamente soddisfatta sessualmente sia anche meno predisposta al tradimento. A confermare questa teoria è uno studio dei ricercatori della Oakland University su un campione di 243 uomini eterosessuali, i quali hanno ammesso di praticare cunnilingus alle loro partner per evitare che, insoddisfatte, si rifugino tra le braccia di un altro uomo.

Il sesso orale per la donna

Per le donne la ragione è diversa. Pare che il piacere di regalare sesso orale al partner abbia, in questo caso, dei motivi biologici. Ingoiare il seme del proprio uomo, aiuta ad abituare il corpo ad accogliere al suo interno il DNA del proprio partner. Questa cosa è molto importante per il sistema immunitario durante la gravidanza, poiché l’organismo non avverte i geni maschili come “estranei.” Ovviamente, questo processo è totalmente inconscio.

Il sesso orale nel 69: per la coppia

Nella posizione del 69, si fondono entrambe queste inclinazioni naturali dell’uomo e della donna, ma non solo. Regalarsi piacere vicendevolmente e in un modo più impegnativo rispetto alla semplice penetrazione è un gesto di completa dedizione reciproca. Ciò fa sì che la coppia si senta inconsciamente più unita, serena e disinibita tanto sul piano fisico quanto su quello mentale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *