Home » Per Lui » Satiriasi, la ninfomania al maschile
satiriasi

Satiriasi, la ninfomania al maschile

Si parla spesso di ninfomania, ma non tutti sanno che l’ipersessualità maschile è conosciuta con il nome di satiriasi. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Cos’è la satiriasi: cause e sintomi

Per satiriasi s’intende l’istinto sessuale morboso dell’uomo, a differenza del termine “ninfomania”, che si usa per indicare l’impulso sessuale della donna.

Nella branchia della medicina e della psicologia, oggi, per indicare gli istinti sessuali incontrollabili, si usano termini più moderni, come sex addition o ipersessualità femminile e maschile.

Gli psicologi descrivono la satiriasi come una “condizione patologica caratterizzata da un forte desiderio sessuale in seguito a turbe endocrine e nervose”, considerando questo disturbo come una vera e propria dipendenza in quanto l’atto sessuale viene usato per placare rabbia, nervosismo e ansia.

C’è chi, invece, lo considera un disturbo ossessivo-compulsivo perché, gli uomini che ne soffrono, hanno un bisogno sfrenato di fare sesso o, in mancanza di ciò, devono assolutamente masturbarsi fino a manifestare atti osceni e perversi in luogo pubblico, pur di soddisfare i loro impulsi sessuali.

Le conseguenze

Le conseguenze sono devastanti sia a livello sociale che personale. L’uomo affetto da satiriasi non riesce né a relazionarsi con gli altri né ad avere un rapporto sentimentale sano, vivendo attimi di depressione, ansia e oppressione che portano anche a insonnia, mancanza di autostima, irrequietezza e apatia.

Il rimedio

Quando l’ipersessualità prende il sopravvento su tutto ed è l’unica cosa a cui si pensa durante la giornata, bisogna intervenire rivolgendosi ad uno psicoterapeuta o psicologo in grado di aiutare la persona affetta nel trovare la soluzione migliore per risolvere il problema. In questi casi il rimedio più efficace è una terapia adeguata per capire se il comportamento sessuale in analisi è da ritenersi “normale” o “fuori dalle righe” con lo scopo di combattere la dipendenza dal sesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *