Home » Per Lei » Dove toccarlo per farlo impazzire [Parte 2]
far-impazzire-uomo-parte-2

Dove toccarlo per farlo impazzire [Parte 2]

Oggi torniamo a parlare dei punti più reattivi al piacere nel corpo maschile e di come stimolarli per far impazzire il vostro partner.

Espandete la sua capacità di provare piacere mentale. L’uomo è più irruento e fisico durante il sesso, tuttavia anche lui, con i dovuti stimoli mentali, può vivere un’esperienza erotica più completa. Provate a prendergli la mano, a baciarla gentilmente, prima di portarvi il suo pollice dentro la bocca, imitando una lenta fellatio mentre lo guardate negli occhi.

Anche l’osso sacro e il sedere sono dei punti che, se stimolati nel modo giusto, possono scatenare la passione sessuale nel vostro uomo. Provate a strofinare e premere con una mano il punto in cui i suoi glutei incontrano le cosce, cambiando l’intensità della pressione. Con il pollice dell’altra mano, invece, eseguite dei movimenti intensi e circolari nella zona del suo osso sacro. Un ottimo modo per stimolare questo punto è anche chiedergli di sdraiarsi sullo stomaco e fargli un massaggio alla schiena, dando dei colpetti proprio sull’osso sacro. Questo massaggio aiuta l’uomo a rilassarsi e ad avere orgasmi più intensi.

Un altro punto estremamente sensibile negli uomini, sono i suoi capezzoli. Essendo che non tutti sono a proprio agio con la stimolazione degli stessi, aspettate prima che sia caldo e completamente eccitato. Massaggiate prima con le dita e poi con la lingua le sue areole, dopo di che, succhiate i suoi capezzoli. Se volete vederlo perdere la testa, provate a tenere in bocca un cubetto di ghiaccio prima di iniziare questa pratica.

Ultimo, ma non meno importante punto erogeno in un uomo è lo scroto, soprattutto nella parte centrale. Iniziate massaggiando la parte con la mano, stando attente alla pressione esercitata – fatevi guidare da lui, per evitare di fargli male. Quando sarà su di giri, provate a stimolare lo stesso punto con la lingua, dopo aver bevuto del tè caldo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *