Home » Per Lui » Le zone erogene che accendono la donna
zone erogene

Le zone erogene che accendono la donna

Esistono parti del corpo all’apparenza nascosti, che possono rivelarsi motivo di grande soddisfazione non appena qualcuno inizia a stimolarle.

I piedi sono una delle zone più sensibili delle donne, da baciare, accarezzare e massaggiare. Sono anche notoriamente freddi e niente è più piacevole della stretta calda di una mano maschile che promette di aprirsi la via verso il piacere partendo da così lontano…

Seguendo la curva del polpaccio, con le mani o con la lingua, si può risalire lungo la gamba della partner e fermarsi all’altezza dell’incavo del ginocchio, altra zona particolarmente erogena in quanto incrocio di vene rivestito da una pelle sensibilissima. Chiaro che più avanziamo verso la zona clou del piacere femminile, ovvero il pube, più la sensibilità aumenterà, quindi proseguendo dalle ginocchia verso l’interno delle cosce dovremmo notare un cambiamento nel ritmo della respirazione della nostra compagna e magari anche qualche movimento inconsulto.

Continuando, potremmo a questo punto osare una variazione per andare a stimolare una delle zone più erogene del corpo femminile, ovvero il sedere, e contemporaneamente deludere le aspettative della compagna che, sentendoci arrivare all’apice delle gambe, già si preparava a gustare il piatto forte.

Gira quindi la tua compagna e apprezza il meraviglioso lato b. Ricomincia a baciare la parte alta delle cosce e con lentezza esasperante, arriva alla radice delle sue natiche, là dove si congiungono alle cosce. E qui hai l’imbarazzo della scelta: puoi semplicemente accarezzare, leccare, mordicchiare il contorno delle sue forme.

E adesso potete rigirarla nella posizione prona e dedicarvi, finalmente, al punto nevralgico del suo piacere: il clitoride.

Un’altra zona estremamente erogena della donna è rappresentata dalle ascelle, potrebbe essere estremamente erotico per lei portarle le braccia oltre la testa e accarezzarle la parte interna delle braccia, là dove la pelle è più delicata, partendo dai palmi delle mani per arrivare, appunto, alle ascelle.
Continua a scendere verso l’ombelico, girateci attorno, avvicinati al pube, giraci attorno e a questo punto decidi come procedere: se l’idea ti attira, se la tua compagna lo apprezza, la migliore mossa che puoi fare è procedere con il sesso orale, stimolando tutta la zona della vagina con la lingua fino a concentrarti sul clitoride.

zone erogene

Indubbiamente anche per la donna la bocca è una zona altamente erogena e il bacio rimane il più sexy dei preliminari. Ma ricorda sempre, che per una donna è molto importante anche l’uso che fai delle mani mentre la baci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *